Marco Cecchi

Chi è Marco Cecchi?

Marco Cecchi, 44 anni, assessore alla casa e al sociale.

Chi sono

Nato a Pontedera il 3 giugno del 1974, ho frequentato il Liceo Scientifico XXV Aprile e fatto qui le mie prime esperienze “politiche” come rappresentante d’istituto. Ho poi frequentato la Facoltà di Scienze Politiche a Pisa (indirizzo politico-sociale) laureandomi con 110/110 con una tesi sugli strumenti di mediazione (il difensore civico, il mediatore europeo). Sono sposato con Giorgia e la nostra è una cosiddetta famiglia numerosa (quattro figli: Fausto, Nicola, Giulio e Leonardo). Ho ricoperto la carica di consigliere comunale dal 1995 al 2003 nel Comune di Castelfranco di Sotto (PI) e dal 2009 ad oggi sono stato Assessore alla Casa e alle Politiche Sociali del Comune di Pontedera con il Sindaco Simone Millozzi. Sono stato coordinatore dal 2001 al 2008 dell’Associazione radicale LiberaPisa e sono iscritto al movimento politico +Europa, condividendone l’ispirazione liberale e libertaria. Sono iscritto alla UISP (Unione Italiana Sport per Tutti) e faccio parte della Direzione del Comitato pisano di questa associazione. Collaboro con UISP nella gestione del Centro Polivalente San Zeno, una struttura dedicata agli anziani, ai bambini e alle famiglie. Ho conseguito nel 2018 la qualifica professionale di Responsabile di struttura/servizio sociale e socio-sanitario.

Perchè mi candido

La mia candidatura vuole anzitutto portare un contributo di esperienza alla Lista civica Pontedera in Comune nel campo del sociale nel quale, nei miei anni di assessorato, mi sono concentrato su alcuni progetti che vorrei potessero crescere in futuro. Penso alla esperienza della Casa del Volontariato (che raccoglie Croce Rossa, altre associazioni e posti letto per l’emergenza abitativa), alla Casa della Solidarietà ed al Tavolo del Cibo (dedicati al tema degli indigenti e delle nuove povertà), allo sviluppo di CasaInsieme (l’agenzia per l’abitare e per l’emergenza abitativa), ai progetti di riqualificazione urbana attraverso i murales (City Colors Correction, TUCC), al Progetto Restituzione con l’impiego di lavoratori socialmente utili nel decoro urbano. Penso all’attività di AUSER per gli anziani, a quella di Bellaria Solidarietà per uno sport aperto a tutti, all’esperienza della casa-albergo Bertelli, alle iniziative benefiche organizzate dal Centro San Francesco, agli Orti Sociali del Romito, alla Banca del Tempo e a tutta l’umanità che si raccoglie attorno al Centro Poliedro. Tanti tasselli di una Pontedera davvero ricca e solidale, che dobbiamo far crescere ancora!

Curriculum Vitae

BIO

CP – CECCHI Marco